Menopausa: più sprint con l’attività fisica

Il blog potenziativo Menopausa: più sprint con l’attività fisica Per dare uno sprint alla tua menopausa l’attività fisica è fondamentale. La menopausa è una fase naturale della vita di ogni donna, caratterizzata dalla fine del ciclo mestruale e dalla cessazione della fertilità. Questo cambiamento biologico, che generalmente si verifica tra i 45 e i 55 anni, comporta una serie di trasformazioni sia fisiche che mentali. Tra i cambiamenti fisici più comuni vi sono le vampate di calore, l’aumento di peso, la secchezza vaginale e i cambiamenti nella densità ossea. Le donne possono anche sperimentare una riduzione della massa muscolare e un aumento del grasso corporeo, specialmente intorno alla zona addominale. Sul piano mentale, invece, la menopausa può portare a sbalzi d’umore, ansia, depressione e difficoltà di concentrazione. Questi sintomi sono dovuti alle fluttuazioni e alla riduzione degli ormoni estrogeni e progesterone. In questa fase della vita, l’attività fisica riveste un ruolo fondamentale nel mitigare molti degli effetti negativi della menopausa. L’esercizio fisico regolare non solo aiuta a mantenere un peso corporeo sano, ma è anche essenziale per migliorare la salute cardiovascolare, aumentare la densità ossea e mantenere la massa muscolare. Gli esercizi di “contro resistenza” , come il sollevamento pesi, sono particolarmente benefici per prevenire l’osteoporosi e rafforzare le ossa, mentre gli esercizi aerobici, come camminare, nuotare o andare in bicicletta, aiutano a migliorare la salute del cuore e dei polmoni. Oltre ai benefici fisici, l’attività fisica ha un impatto positivo anche sul benessere mentale. L’esercizio rilascia endorfine, spesso chiamate “ormoni della felicità”, che possono aiutare a ridurre i sintomi di depressione e ansia. Inoltre, l’attività fisica regolare può migliorare la qualità del sonno, che è spesso compromessa durante la menopausa. Pertanto, integrare l’attività fisica nella routine quotidiana è quindi fondamentale per affrontare la menopausa in modo proattivo. Non è mai troppo tardi per iniziare: anche piccoli cambiamenti, come fare una passeggiata quotidiana può fare una grande differenza. In quest’articolo, infatti, vedremo cosa serve sapere per affrontare al meglio tale cambiamento. Benefici dell’attività fisica in menopausa 1. Miglioramento della salute cardiovascolare Uno dei benefici più significativi dell’attività fisica in menopausa è il miglioramento della salute cardiovascolare. Le donne in menopausa sono a maggior rischio di sviluppare malattie cardiache a causa della diminuzione dei livelli di estrogeni, che proteggono il cuore. L’esercizio fisico regolare, come camminare, correre, nuotare o andare in bicicletta, può ridurre questo rischio migliorando la circolazione sanguigna e aumentando la capacità del cuore di pompare il sangue. L’attività fisica aiuta anche a controllare la pressione sanguigna. L’esercizio aerobico, in particolare, è efficace nel ridurre la pressione arteriosa sia a riposo che durante l’attività fisica. Infatti, il controllo della pressione sanguigna è particolarmente essenziale al fine di prevenire ictus, infarti e altre complicazioni cardiovascolari. 2. Gestione del peso La menopausa è spesso associata ad un aumento di peso, soprattutto nella regione addominale, dove il grasso viscerale può accumularsi. Questo tipo di grasso è particolarmente pericoloso poiché è associato a un aumento del rischio di malattie cardiache, diabete di tipo 2 e altre condizioni di salute. L’attività fisica regolare aiuta a prevenire l’aumento di peso durante la menopausa aumentando il metabolismo e bruciando calorie. Gli esercizi aerobici, come il jogging o il nuoto, insieme all’allenamento di” contro resistenza” , come il sollevamento pesi, sono particolarmente efficaci nel ridurre il grasso viscerale. Infatti, la combinazione di questi due tipi di esercizi non solo aiuta a mantenere un peso sano, ma migliora anche la composizione corporea, aumentando la percentuale di massa muscolare rispetto al grasso. 3. Mantenimento della massa muscolare La perdita di massa muscolare, nota come sarcopenia, è una delle principali preoccupazioni durante la menopausa. Gli estrogeni giocano un ruolo cruciale nel mantenimento della massa muscolare. Di conseguenza, la loro diminuzione può portare a una perdita significativa di forza e resistenza muscolare. L’allenamento  “ contro resistenza “ con  i pesi è fondamentale per prevenire la sarcopenia e mantenere la massa muscolare. Gli esercizi  come il sollevamento pesi, l’uso di bande elastiche e gli esercizi a corpo libero (ad esempio, squat e flessioni), sono efficaci nello stimolare la crescita muscolare e migliorare la forza. Inoltre, l’aumento della massa muscolare contribuisce a un metabolismo più elevato, aiutando ulteriormente nella gestione del peso necessario per chi affronta un periodo come la menopausa. 4. Salute delle ossa La menopausa è associata a una diminuzione della densità ossea, aumentando il rischio di osteoporosi e fratture. Gli estrogeni sono cruciali per la salute delle ossa, e la loro diminuzione può portare a una perdita accelerata di massa ossea. L’attività fisica, in particolare gli esercizi di forza  può sicuramente aiutare a preservare e aumentare la densità ossea. Gli esercizi di muscolazione  stimolano le cellule ossee a crescere e rafforzarsi, mentre gli esercizi con sollevamento pesi aumentano la densità minerale ossea. Proprio per questo motivo, integrando questi esercizi nella routine quotidiana, le donne in menopausa possono ridurre significativamente il rischio di osteoporosi e migliorare la salute generale delle ossa. 5. Benefici mentali ed emotivi Oltre ai benefici fisici, l’attività fisica offre notevoli vantaggi mentali ed emotivi. La menopausa può portare a cambiamenti d’umore, stress, ansia e depressione a causa delle fluttuazioni ormonali. L’esercizio fisico è un potente alleato contro questi sintomi, grazie al rilascio di endorfine, noti come “ormoni della felicità“, che migliorano l’umore e riducono lo stress. Le attività come lo yoga e il pilates non solo migliorano la forza e la flessibilità. Esse, infatti, se incorporate nella propria routine, permettono di apprendere anche tecniche di respirazione e meditazione che aiutano a ridurre l’ansia e promuovono una sensazione di calma e benessere. Inoltre, l’esercizio fisico regolare è associato a una migliore qualità del sonno, che spesso è compromessa durante la menopausa. 6. Maggior flessibilità e mobilità Infine, l’attività fisica aiuta a migliorare la flessibilità e la mobilità, riducendo il rischio di cadute e infortuni. Gli esercizi di stretching, lo yoga e il tai chi sono particolarmente efficaci per mantenere le articolazioni flessibili e migliorare l’equilibrio e la coordinazione. Migliorare la flessibilità e la mobilità è essenziale per

Menopausa: più sprint con l’attività fisica Leggi tutto »